Guida alle città scozzesi

Glasgow

glasgow.jpg" alt="Glasgow" align="left" border="0">Glasgow, insieme alla capitale della Scozia, Edimburgo, è una delle principali città della nazione. Il suo nome in gaelico ha il significato di “spazio verde” ed è la città con il maggior numero di abitanti della Scozia. Glasgow è conosciuta come città delle industrie e del calcio, rispetto alla fama più intellettuale di Edimburgo, tra l’altro più votata al rugby. Oggi anche Glasgow può vantare un vasto panorama culturale, pur senza rinnegare la propria identità industriale. La città è popolata da turisti e locali che frequentano musei, sale da concerto, locali, pub e stadi. La città è affascinante e singolare, con la contrapposizione, sulle rive del fiume Clyde, di edifici medioevali e vittoriani con costruzioni industriali e futuristiche. Per una visita della città, uno o due giorni sono sufficienti per esplorare in modo sommario il centro. Ma per visitare bene i musei e le varie attrazioni disseminate in tutta l’area urbana sono necessari altri due giorni. I festival sono organizzati soprattutto nella stagione estiva e primaverile (da maggio a settembre). In inverno, degni di nota sono i concerti della Celtic Connections. Per chi ama il calcio e desidera assistere ad almeno una partita, è consigliabile recarsi a Glasgow per il fine settimana.   

La parte più turistica di Glasgow ha risentito moltissimo dell’influenza dell'architetto Charles Rennie Mackintosh. Le sue costruzioni hanno certamente contribuito a far inserire la città di Glasgow nella lista delle capitali europee del Liberty, insieme a Praga, Bruxelles e Riga. Questo stile architettonico e artistico ha influenzato anche manifesti, arredamento urbano e vasellame. Le realizzazioni di questo grande artista sono presenti in tutta l’area urbana. Con il Mackintosh Trail Ticket, venduto negli uffici del turismo, è possibile visitare tutti i luoghi legati a Mackintosh, sfruttando la rete dei trasporti pubblici. Il cuore di Glasgow è costituito è costituito da George Square, piazza molto animata e circondata da imponenti edifici del XIX secolo. La costruzione della piazza, con le strade vicine, iniziò nel 1782, facendola divenire, alcuni anni dopo, il centro alberghiero della città. Circa un secolo dopo s’iniziò a rinnovare la piazza, con la costruzione del Palazzo dei Mercanti, degli edifici della posta e delle City Chambers (Camere municipali), magnifico edificio in stile vittoriano. La Merchant’s House (Palazzo dei Mercanti) oggi è sede della Camera di Commercio. Il quartiere di Merchant City è composto da un reticolato di vie sui cui si affacciano i palazzi edificati dai ricchi commercianti nel XIX secolo. Le facciate sono state restaurate in modo molto fedele. I giovani provenienti da famiglie molto ricche sono soliti stabilirsi nei loft. Questo quartiere è pieno di ristoranti alla moda, pub, gallerie d’arte, negozi di lusso, che spesso si affacciano su strade semipedonali. Il Glasgow Green, situato sulla riva nord del Clyde, è un parco ed è considerato uno dei luoghi storici della città. Fu successivamente e simultaneamente un terreno comunale dove si facevano pascolare gli animali, si lavava la biancheria, si tenevano impiccagioni, rassegne e sfilate militari, fiere e riunioni pubbliche. E’ passato da essere luogo alla moda a posto malfamato e si è sempre opposto a ogni tentativo di recupero. In estate è molto frequentato dalla popolazione locale, e in agosto accoglie il Campionato del mondo delle Cornamuse e i Giochi Scozzesi.  

Ultimi articoli

Articoli più letti

Voli economici per la Scozia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...